Chi ha fondato Facebook?

Tutti conoscono o hanno sentito parlare di Facebook, social network probabilmente più famoso al mondo, sono però in tanti a non conoscere la storia che c’è dietro la nascita di questo colosso. In questa guida andremo a scoprire insieme chi ha fondato Facebook.

Chi ha fondato Facebook? La storia

Non tutti lo sanno ma Facebook in principio aveva un altro nome. In una notte dell’ottobre 2003 infatti, Mark Zuckerberg, studente di Harvard, tornando a casa da un appuntamento andato male si mette a sfogliare l’annuario universitario sul computer della sua stanza.

Proprio in quel momento ha un’idea: creare un sito su cui possano essere caricate tutte le foto degli studenti del college. Gli utenti possono votare la foto preferita tra due scelte casualmente dal sistema. Nasce così Facemash che nelle prime 4 ore di attività riesce ad attirare 450 visitatori ed oltre 22.000 click sulle foto.

Ovviamente a causa del sovraccarico di visite i server dell’università andarono in crash e quindi il sito fu chiuso da Harvard. Proprio il successo ottenuto da Facemash spinse il giovane Mark Zuckerberg a lavorare sull’idea di uno strumento che potesse servire agli studenti di Harvard per socializzare. È cos’ che a gennaio 2004 registra il dominio thefacebook.com dando il via alla storia del social network più importante del mondo.

Facebook viene solitamente associato all’immagine di Mark Zurkerberg ma non è l’unico fondatore del social. Sin dai primordi infatti fu aiutato da diversi colleghi universitari che ad oggi sono annoverati tra i co-fondatori della piattaforma: Andrew McCollum, Dustin Moskovitz, Eduardo Saverin e Chris Hughes.

Se invece volete scoprire tutto sull’altro colosso del web Google, vi consigliamo di non lasciarvi sfuggire questo approfondimento che risponderà alla domanda: chi ha fondato Google?

La nascita

Dal lancio di Facebook il successo è praticamente immediato, a fine febbraio infatti più della metà degli studenti iscritti ad Harvard è registrata al sito. Nel 2004 Facebook apre i battenti anche per gli studenti di Yale, Stanford e Columbia University.

Con il passare del tempo anche Ivy League, Boston University e Boston College decidono di usufruire del servizio e in poche settimane Facebook è il sito più usato dagli studenti universitari di USA e Canada.

I primi investitori

Proprio a metà del 2004 Zuckerberg e gli altri soci decidono di dar vita ad una società: Facebook Inc. che gli consentisse di gestire nel migliore dei modi dal punto di vista finanziario, il grande successo ottenuto.

Già nel 2005 i primi investitori cominciarono ad interessarsi al progetto, tra i primi troviamo Peter Thiel, il fondatore di PayPal, che decise di acquisire il 10,2% delle quote societarie, investendo mezzo milione di dollari. Un vero affare considerando che appena qualche anno dopo, nel 2007, Microsoft è costretta a investire ben 240 milioni di dollari per rilevare appena l’1,6% delle azioni.

Il successo e lo sbarco in borsa

Il successo di Facebook è stato sin da subito inarrestabile, i numeri sono infatti sempre stati in costante crescita sin dalla sua creazione, tanto che il bilancio del 2009 (appena cinque anni dopo il lancio) chiude in attivo, dimostrando che si tratta di un’idea piuttosto redditizia.

Proprio in quegli anni Facebook comincia la sua espansione nel mondo, nel 2008 infatti in Italia è boom di iscrizioni al social network. L’ufficialità del successo arriva nel 2011 quando Goldman Sachs si propone di investire 450 milioni di dollari, spingendo la valutazione totale del social network a crescere a dismisura, fino a 50 miliardi di dollari.

Proprio a testimoniare il grande successo dell’impresa Facebook, il 18 maggio 2012 sbarca in borsa facendo registrare una delle offerte pubbliche di vendita più grandi della storia USA.